Wikipedia sciopera contro l’UE: difendiamo la libertà di Internet

wikipedia

Wikipedia oscurata in segno di protesta contro la direttiva europea sul copyright.

Dal 3 luglio 2018 tutte le pagine italiane dell’enciclopedia libera online sono diventate inaccessibili agli utenti che, invece di una qualunque pagina di Wikipedia, trovano un comunicato di protesta contro l’approvazione della direttiva sul copyright che sarà votata il prossimo 5 luglio dal Parlamento Europeo. Secondo la comunità italiana di Wikipedia, infatti, la nuova direttiva “minaccia la libertà online e crea ostacoli all’accesso alla Rete imponendo nuove barriere, filtri e restrizioni. Se la proposta fosse approvata, potrebbe essere impossibile condividere un articolo di giornale sui social network o trovarlo su un motore di ricerca. Wikipedia stessa rischierebbe di chiudere”.

Lo scontro si concentra sugli articoli 11 e 13 contenuti nella nuova direttiva per il copyright, che era stata già approvata lo scorso 20 giugno dalla Commissione giuridica del Parlamento Europeo (JURI). L’articolo 11 istituirebbe una sorta di tassa per i link a carico delle grandi piattaforme online, come Google e Facebook, tenute a pagare per poter linkare i siti di notizie. L’articolo 13, invece, imporrebbe una verifica preventiva dei contenuti pubblicati online per evitare la violazione del diritto d’autore, affidando questa funzione di filtro alle stesse piattaforme.

La Rappresentanza dell’Unione Europea in Italia, ha risposto all’enciclopedia in un comunicato stampa ribadendo che Wikipedia non rientra nell’ambito di applicazione della proposta della Commissione Copyright e che “L’art. 13 riguarda i servizi che danno accesso a grandi quantità di contenuti protetti dal diritto d’autore, che sono stati caricati da utenti che non hanno diritti su tali contenuti”.

Wikipedia quindi sarebbe esclusa dalle piatteforme che verrebbero colpite dal decreto. I contributori all’enciclopedia opensource, infatti, sono in primo luogo creatori che hanno titolo sui diritti per i contributi che rendono disponibili sotto la licenza Creative Commons. I contenuti di terzi utilizzati per la redazione dei lemmi di Wikipedia, come le immagini per illustrare un articolo, sarebbero un numero molto limitato. L’enciclopedia dunque non subirebbe danni consistenti da questa direttiva.

Cultura