Curare la pelle al ritorno dalle vacanze e dopo l’estate (con prodotti Bio)

fine estate

Rientro dalle vacanze non ti temo! Le giornate trascorse al mare, tra lettino e acqua cristallina, sono certamente fonte di relax e benessere per mente e corpo, ma la pelle del viso? A causa dell’insulto dei raggi solari la cute innesca un meccanismo di auto-difesa incrementando la produzione di sebo e cellule morte e, a fine estate, appare più impura. Si sa, però, tra le donne è largamente diffusa l’idea di demonizzare ogni trattamento viso perchè “lo sanno tutti…rovina l’abbronzaturaaaaaaaaa!!!”. Ma se vi steste sbagliando? In questo articolo 3 step fondamentali per la vostra skin-care di fine stagione!

La disidratazione

Idratazione è la parola d’ordine che dovreste tenere a mente 365 giorni l’anno, in special modo al rientro dalle vacanze. Una pelle che gode del giusto bilanciamento di idratazione, è anche una pelle più elastica, e quindi, più giovane (meno rughe!). Non dimentichiamoci inoltre, che idratare la cute farà in modo di prolungare la tanto amata abbronzatura.

Nel corso di un’esposizione solare prolungata come quella del periodo estivo la disidratazione incombe su tutte le aree del corpo, non abbiate perciò paura di utilizzare i giusti attivi: Acido Ialuronico, Vitamine, Ceramidi Vegetali, Q10, Burro di Karitè, Olio di Argan, sono tutte sostanze funzionali da ricercare all’interno della vostra crema.

Alcune delle proposte che vi suggerisco:

Cattura

Dr Taffi crema viso giorno notte (€14,90) Domus Olea Toscana crema antiage viso corpo (€27,99) Tea Natura crema viso antirughe (€16,90)

L’esfoliazione

Nella prossima vita farò la cacciatrice di chi ha diffuso l’idea che lo scrub tolga l’abbronzatura. Ragazzi, quella persona va seriamente punita!

Capisco che rimediare a questa falsa credenza sia un pò difficile, ma spieghiamo la questione in poche, semplici, parole: l’abbronzatura che si manifesta con l’esposizione solare viene prodotta dai melanociti (delle cellule) che si trovano nello strato basale (lo strato più profondo dell’epidermide. Gli strati in totale sono 5, di cui lo strato corneo il più superficiale). Andando ad effettuare un esfoliazione non rimuoviamo l’abbronzatura naturale perchè questa non è frutto di qualcosa che ha origine nella parte superficiale dove lavora l’azione meccanica dello scrub, ma bensì aiutiamo la cute ad ossigenarsi eliminando le cellule morte. Risultato? Un abbronzatura più luminosa, una cute più bella!

Ecco qualche idea

Cattura

Sezione Aurea scrub viso (€14,90) Jonzac scrub viso delicato (€10,50) Omia Laboratoires scrub viso argan (€5,90)

E chi volesse invece dilettarsi nel fai-da-te, può scegliere di unire un olio vegetale a scelta con farina di mandorle, caffè o zucchero!

Le macchie solari

Se nonostante la protezione solare le odiatissime macchie solari sono comunque venute a farvi visita, a breve inizierà il periodo migliore per il loro trattamento. Gli AHA (alfa-idrossiacidi), detti anche acidi della frutta, hanno un azione esfoliante e antiossidante particolarmente utile per aiutare ad eliminare questo genere di problematica; in commercio si trovano generalmente prodotti con percentuale limitata di attivo, ma comunque efficaci. Dai dermatologi e nei centri estetici potete invece effettuare peeling chimici a maggior concentrazione, più costosi e più efficaci, che generalmente assicurano anche una resa migliore.

E’ molto importante però utilizzare gli AHA e BHA (alfa e beta idrossiacidi) solo nel periodo autunnale ed invernale poichè, a causa del meccanismo di esfoliazione che esercitano, rendono la cute più sensibile ai raggi solari.

Alcuni acidi che vi aiuteranno nel trattamento contro le macchie possono essere: Acido Glicolico, Acido Salicilico, Acido Mandelico e Acido Kojico.

Cattura

Dr Taffi crema glicolica (€28), Fitocose crema acido glicolico e kojico (€10,30) Alkemilla crema glicolica (€18,70)

 

Categoria