Il prossimo Indiana Jones sarà una donna?

Indiana Jones donna

Il regista Steven Spielberg ha rilasciato in questi giorni un’intervista al quotidiano inglese The Sun in occasione dell’uscita del film Ready Player One. Durante l’intervista ha avuto modo di parlare di progetti futuri e ne ha approfittato per inserirsi nel discorso sulle donne nel mondo del cinema, che ha avuto origine a partire dall’ormai celebre movimento #MeToo.

Spielberg ha parlato della saga di Indiana Jones, della quale l’anno prossimo verrà girato l’ultimo capitolo con Harrison Ford protagonista: “Questo sarà l’ultimo film di Indiana Jones con Harrison Ford, ne sono abbastanza certo, ma io continuerò sicuramente dopo di esso”.

Il regista ha quindi aggiunto che c’è la possibilità che il prossimo film della serie in questione abbia una protagonista femminile: “Dovremmo cambiare il nome da Jones a Joan. E non ci sarebbe nulla di male in questo”.

Spielberg sa che rischierebbe di attirare molte critiche dai fan nello scegliere un’eroina invece di un eroe, ma ha aggiunto che è arrivato il momento per l’esploratore di assumere “una forma differente”.

Sempre a proposito di donne, Spielberg ha raccontato di essere cresciuto in mezzo a figure femminili forti, e di avere un profondo rispetto per il sesso femminile. Dichiara infatti orgogliosamente di pagare le donne e gli uomini allo stesso modo nei suoi film: “Tutti sono stati pagati in modo equo. E in The Post, Tom Hanks e Meryl Streep hanno ottenuto esattamente la stessa paga”.

Forse i puristi storceranno il naso alla sola idea di una “Indiana Joan”, ma occorre ricordare che lo scorso anno era sorta una polemica proprio attorno ai film di Steven Spielberg: su oltre trenta film da lui diretti, solamente tre hanno protagoniste femminili. Non sarebbe quindi così incomprensibile se il regista decidesse di ampliare la sua filmografia al femminile.

Vi piacerebbe vedere al cinema “Indiana Joan”?

Come sempre, un ottimo weekend dal Team Delight!

Cultura