Cowash: lavare i capelli con il balsamo bio. Addio shampoo!

Cattura

Lavare i capelli con il balsamo. Ti suona strano? Forse se sei abituata ad utilizzare lo shampoo, decisamente sì. Però per tutte le ragazze hanno già famigliarizzato con questa tecnica è ormai consuetudine. Un lavaggio alternativo, efficace, perfetto per uso frequente, delicato e naturalmente…bio!

Non temere, se non hai la minima idea di come funzioni, te lo spiegherò nei passaggi a seguire. Assieme ti racconterò anche della mia esperienza con un cowash eco-bio che mi è piaciuto molto e con il quale potresti provare anche tu ad approcciarti a questa innovativa tecnica di detersione. Iniziamo?

COWASH: COS’E’?

Cowash è un termine inglese che racchiude tre parole: conditioner only washing, ossia lavaggio solo con il condizionante (balsamo). Ma come può, un balsamo che siamo abituate ad utilizzare per sciogliere i nodi, lavarci i capelli? La risposta è semplice: sfruttando la piccola parte di tensioattivi delicati che è presente all’interno dei prodotti di questa categoria.

COWASH: COME SI FA?

Effettuare un cowash è semplicissimo, ti bastano solo due ingredienti: un balsamo e dello zucchero. Riempi una tazzina di entrambe le componenti, mescolale assieme, bagna i capelli e applica la miscela dalle radici alle punte. Massaggia delicatamente la cute, attendi un paio di minuti, generalmente quando i granelli di zucchero si saranno sciolti, e risciacqua abbondantemente.

Per un cowash perfetto, devi conoscere qualche trucchetto: il balsamo è necessario sia quanto più naturale possibile, nella formula è meglio evitare elevate concentrazioni di oli vegetali e burri poichè possono appesantire troppo la capigliatura (sopratutto se già tendenzialmente grassa di natura), e ricorda, scegline uno economico poichè ad ogni lavaggio te ne servirà una dose generosa e lo finirai presto!

Ecco qualche idea di balsami con cui fare un buon cowash: La Saponaria – Balsamo Moringa e Girasole (€7,50), Garnier Fructis – Balsamo Puliti & Brillanti (€ 2,50), Garnier Ultra Dolce – Balsamo Mandorla & Fiori di Loto (€ 2,50), Tiama – Balsamo Iris (€ 4,50).

Soluzioni già pronte!

Il mercato non si fa mai cogliere impreparato quando un trend spopola, e quindi diverse aziende hanno già iniziato a produrre dei cowash pronti: soluzioni più rapide, bilanciate ed arricchite alla perfezione per avere un risultato ottimale, garantendo sempre una detersione estremamente dolce. Si trovano con facilità su Amazon, negli e-commerce online e, con un pò di fortuna anche in qualche negozio o Bioprofumeria.

La proposta di cui vi parlerò oggi è di Essere, con un generoso formato da 500 ml, prodotto Made in Italy, Vegan e certificato Aiab (€ 16).

foto-cowash-per-web

Cowash Essere

 

La scelta dei packaging (direi minimale e senza troppi decori) con dispenser offre una buona praticità d’uso, la consistenza è riconducibile a quella di un balsamo mediamente corposo, mentre la profumazione è dolce e piacevole. Il prodotto non fa schiuma, è arricchito da Olio di Mandorle Dolci, Agrumi e Fiordaliso, ed all’interno è disciolto anche dello zucchero di canna che però durante il lavaggio non si avverte. Due sono gli aspetti più graditi di questo cowash: la sensazione di capello leggero e pulito, e l’ottimo effetto disciplinante anche su capelli sottili e quindi più predisposti ad annodarsi.  L’unica accortezza da tenere a mente durante il lavaggio e per avere un risultato perfetto, è il tempo di posa: una volta massaggiato e applicato il composto su tutta la capigliatura, lasciatelo agire per 4/5 minuti prima del risciacquo. 

Et voilà! Chioma pulitissima, disciplinata, morbida e voluminosa!

Come vi sembra l’idea di un cowash? Vi ha incuriosito? Fatecelo sapere nei commenti.

 

Categoria