Chiara Ferragni risponde al Corriere della Sera

ferragni

L’addio al nubilato di Chiara Ferragni non smette di fare notizia, basti pensare che le foto dei festeggiamenti della fashion blogger a Ibiza hanno collezionato tra i 500 mila e 1 milione di like a scatto su Instagram.

Lo scorso weekend il Corriere della Sera ha scritto un articolo sulla copertura dell’evento intitolato: Chiara Ferragni, i capelli rosa e le amiche sosia (rotonde e felici)sotto al quale si legge a descrizione di una delle foto che ritrae la Ferragni e le sue amiche in costume da bagno:

ferragni

“Indossano un costumino rosso sgambatissimo che sembra rubato alla bagnina Pamela Anderson, se non fosse che quello era il 1989 e che oggi sul petto c’è l’hasthag #chiaratakeibiza. Tutte adottano anche la stessa posa, con i bei fianchi, spinti un po’ su (il trucco è il piedino a punta, stile Barbie). Anche Chiara ostenta felice i suoi cinque chili guadagnati con la maternità (e intanto il piccolo Leone è già brand pure lui #leoncinomio) che semmai perderà «con calma», si affretta a sottolineare su Instagram.”

Il titolo e il contenuto offensivi dell’articolo non sono sfuggiti alla Ferragni che si è scagliata contro il quotidiano: “Trovo veramente assurdo che giornalisti possano scrivere cose del genere… In un momento in cui ci battiamo per far sentire bene le ragazze e dar loro sicurezza. Additare difetti fisici (miei o delle mie amiche) è veramente un messaggio sbagliatissimo” lanciando l’hashtag #BodyShamingIsForLosers, chi giudica la forma fisica è un perdente.

ferragni

E ha aggiunto: “Non mi sono mai sentita perfetta in vita mia (e non mi ci sento nemmeno ora), ma sono fortunata perché sto bene con me stessa. E questo soprattutto perché mia madre mi ha cresciuta dicendomi che avrei potuto fare tutto nella vita lottando per ottenere quello che volevo. […] è difficile per le donne sentirsi bene per tanti motivi. Nel ruolo di modello per tante, ho sempre cercato di lanciare il messaggio che bisogna stare bene con se stesse, non apparire perfette”.

Dopo la risposta della Ferragni il Corriere ha cambiato per ben due volte il titolo del pezzo: le ragazze da “sosia e rotonde” sono passate ad essere “sosia atletiche”, per essere definite solamente sosia. È inutile dire che questi tentativi di rimediare al danno fatto non sono serviti a calmare l’ira del web.

Cultura