Barbie Sheroes: le bambole che ispirano le bambine a superare le barriere

Barbie Sheroes

Qui sul blog parliamo spesso di giocattoli e dell’importanza di rappresentare la complessità degli esseri umani: vi ricordo ad esempio l’articolo sulla prima bambola transgender, o quello sui nuovi Ken e sulle nuove Barbie, presenti ora in diverse carnagioni e tipi di fisico.

Oggi vi presento l’ennesima novità in casa Mattel, intitolata Barbie Sheroes (dall’unione tra she, lei, e heroes, eroine): queste nuove bambole rappresentano delle eroine in carne ed ossa che tramite le loro vite hanno superato delle barriere e hanno creato nuove possibilità per il sesso femminile.

Nella collezione troviamo ad esempio Ava Duvernay, la prima donna afroamericana a ricevere una nomination al Golden Globe e al Critics Choice Awards per il film “Selma – La strada per la libertà”; la modella Ashley Graham, che promuove costantemente messaggi di accettazione del proprio corpo e ha contribuito a modificare il mondo della moda; Gabby Douglas, la prima ginnasta afroamericana a vincere un oro alle olimpiadi.

Se volete scoprire tutte le Barbie Sheroes, potete trovare le loro storie sul sito di Mattel.

Infine, è stata appena lanciata la decima Barbie Shero, Ibtihaj Muhammad, che rappresenta anche una novità assoluta: è infatti la prima bambola Mattel ad indossare l’hijab.

Barbie Sheroes

Ibtihaj Muhammad e la sua Barbie

Ibtihaj Muhammad è una pluricampionessa di scherma ed è stata la prima schermitrice americana a portare il velo durante una gara.

A proposito della nuova bambola, la Mattel ha dichiarato: “Siamo orgogliose di presentavi la nuova bambola #Barbie dedicata a Ibtihaj Muhammad, la prima americana a competere con il velo ai Giochi Olimpici e la prima donna musulmana a vincere una medaglia per il suo Paese. Ragazze, potete infrangere ogni barriera!

Che ne pensate della nuova collezione di eroine?

Un saluto dal Team Delight!

Cultura