#AdEnough, la campagna di Jamie Oliver contro l’obesità infantile

Jamie Oliver

Il cuoco britannico Jamie Oliver lancia l’hashtag #AdEnough per la sua campagna contro le pubblicità per bambini che promuovono i “junk food”.

Questa settimana Jamie Oliver ha condiviso su Instagram, Twitter e Facebook l’hashtag #AdEnough per promuovere la sua nuova campagna contro gli spot televisivi diretti ai bambini che promuovono cibo spazzatura. Lo chef vorrebbe che il governo britannico impedisse la messa in onda di questi spot dopo le nove di sera e limitasse gli annunci che i bambini vedono per le strade e sui mezzi di trasporto. “Abbiamo bisogno che il governo agisca in fretta”, ha detto il cuoco.

Jamie Oliver ha chiesto alle persone che supportano la campagna di postare una foto mentre si coprono gli occhi con la mano, per dimostrare che l’unica difesa che i bambini hanno contro questo tipo di pubblicità è coprirsi gli occhi.

“Abbiamo già ricevuto un grande appoggio dal governo e da molti personaggi famosi. Questo può essere un momento chiave nella nostra lotta contro l’obesità infantile.”

All’iniziativa hanno già aderito moltissime personalità tra cui Kate Thornton, Richard Branson e Claudia Schiffer.

https://www.instagram.com/p/BhoClD_DJcr/?utm_source=ig_embed

Già lo scorso gennaio Jamie Oliver aveva protestato perché il governo prendesse delle misure contro gli energy-drinks, un tipo di bevanda che è molto consumata nel Regno Unito.

“I genitori e gli insegnanti non possono combattere da soli questa battaglia. I bambini bevono questo tipo di bevande sul bus o quando tornano a casa da scuola. Non li biasimo, visto che costano solo 25 centesimi, meno di una bottiglia d’acqua.”

Cultura