Come rassodare l’interno coscia

Come rassodare l’interno coscia?

Ormai siamo in piena estate e il caldo ci costringe a scoprire le nostre cosce, per indossare gonne, pantaloncini e vestiti.
Il problema nasce nel momento in cui usciamo per fare le nostre passeggiate serali, o peggio ancora pomeridiane, nelle ore più calde e afose.
Le cosce iniziano a sfregare l’una contro l’altra, sudando, e provocando degli arrossamenti a dir poco fastidiosi e dolorosi.

Poniamo fine a tutto questo, allenando il nostro interno coscia!

Definendo i nostri muscoli adduttori infatti, possiamo ridurre la circonferenza delle nostre cosce e oltre a un benessere estetico, ne ricaveremo anche un benessere fisico elevatissimo.
Lo sport è in grado di giovare alla nostra salute, attivando il nostro metabolismo e quindi aiutandolo a bruciare grassi e a svolgere al meglio tutte le funzioni corporee.
I sistemi cardiocircolatorio e respiratorio, ne acquisteranno in particolar modo i benefici e la percezione della fatica nel gestire tutte le routine della vita quotidiana, diminuirà sostanzialmente.
Questo programma di allenamento per l’interno coscia è basato su 4 semplici esercizi, che se eseguiti correttamente, permettono di ottenere grandi risultati già dalla prima settimana. Consiglio di eseguirli almeno 3 volte a settimana a chi deve sconfiggere questo inestetismo localizzato.

Vediamo come eseguirli nel dettaglio:

Sumo squat: durante l’esecuzione, bisogna prestare attenzione a non sollevare i talloni dal pavimento. E’ molto importante mantenere la schiena dritta e per ottenere ciò, basterà contrarre gli addominali. Quando si scende verso il basso, si raccomanda di non superare la punta del piede col ginocchio al fine di non danneggiare le articolazioni.
Rotazioni gamba su fianco: è importante eseguire il seguente esercizio cercando di non piegare il busto,mantenendo la schiena in linea con spalle e fianchi. Inoltre, per non causare dolori alla cervicale, si consiglia di non piegare la testa, ma di guardare avanti.
Incrocio gambe supini: per eseguire in modo corretto il movimento proposto, controlla la discesa delle gambe per non causare problemi ai muscoli adduttori (interno coscia). Importante anche controllare il collo mantenendo la testa appoggiata sul pavimento. L’addome dev’essere contratto per non gravare sulla colonna vertebrale.
Slanci laterali su fianco a gamba tesa: il busto deve stare in linea con spalle ed è inoltre raccomandato di piegare la gamba d’appoggio per avere maggiore stabilità. Non bisogna muovere la schiena e per stabilizzarsi è consigliato poggiare la mano davanti al busto. Non muovere la testa.

 

Seguendo alla lettera queste indicazioni, potrete sfoggiare per tutto l’anno delle cosce toniche e snelle, senza dovervi più limitare nell’indossare i capi che più desiderate.
Ricordo anche che oltre allo sport, è essenziale seguire un corretto regime alimentare, caratterizzato da una dieta varia ed equilibrata e di reintegrare i liquidi persi dopo il nostro workout!

 

Al prossimo video!


Crediti Musicali: Brake Dance (Analog By Nature Club Mix) by AnalogByNature (c) copyright 2013 Licensed under a Creative Commons Attribution (3.0) license. http://dig.ccmixter.org/files/AnalogByNature/41608 Ft: Andres Franco

 

Fitness