Parliamo di… Pennelli

pennelli

I pennelli, croce e delizia di ogni donna!
C’è chi non riesce a farne a meno e c’è chi suda freddo solo a guardarli, ma i pennelli vogliono solo essere i nostri migliori amici e se usati e scelti nella maniera corretta riescono a dare grandi soddisfazioni. Usare le dita potrebbe compromettere l’effetto finale, poiché le dita essendo fatte di pelle tendono ad assorbire la parte acquosa del prodotto, col risultato che resta tutto sulla mano e poco sul viso.

I pennelli come li intendiamo noi furono “inventati” all’inizio del secolo scorso dai make-up artist dell’industria del cinema per avere risultati impeccabili (dato che il trucco veniva visto su enormi tele e ogni difetto si sarebbe amplificato) e per risparmiare soldi visto che allora il costo era sproporzionato e non era così semplice comprare tanti trucchi una volta terminati. Come si dice? Il massimo del risultato col minimo dello sforzo.

pennelli

http://glamourdaze.com/history-of-womens-fashion/1920-to-1929

Col passare degli anni le aziende hanno reso i pennelli strumenti evoluti e all’avanguardia, si sono scoperti nuovi metodi di produzione e nuovi materiali per esaltare la texture del prodotto e per raggiungere i risultati desiderati in minor tempo.

E proprio per questo i pennelli non sono tutti uguali.

Prima di tutto si dividono in Naturali e Sintetici. Il pelo naturale, ruvido, è ideale per le polveri. Quello sintetico, liscio, è ideale per le creme. Oramai le aziende sono in grado di fare pennelli ruvidi senza usare il pelo animale, questo ha fatto nettamente abbassare i costi e la durata del pennello stesso. Ma come riconoscerli?
Prendete un ciuffo di setole, con pollice e indice accarezzate i peli dall’alto verso il basso, se è liscio allora lo userete per i prodotti liquidi, cremosi o fluidi. Se lo sentite ruvido, sapete che andrà usato per le polveri.

 

Secondo punto: il manico.
Più è lungo e più la scrivenza sarà leggera, al contrario se il manico è corto otterremo una maggiore copertura. E’ il caso del pennello Kabuki che essendo praticamente senza manico scrive tantissimo, ed essendo ruvido va usato con le polveri, quindi secondo questi calcoli lo useremo per: il fondotinta in polvere :-)

pennelli

https://www.morphebrushes.com/collections/kabuki-brushes

Terzo punto: la forma.
Se è piatto andrà usato per applicare strato su strato ed otterremo un effetto coprente e omogeneo, senza sfumature.

Se è tondo andrà usato per creare sfumature stile smokey eyes.

Se è dritto andrà usato per effetti grafici.

Se è sottile andrà usato per riprodurre le linee, come l’eye-liner per esempio.

pennelli

E se un pennello ha sia setole lisce che ruvide? E’ il caso del duofibra. Niente panico, l’ideale sarà usarlo con un fondotinta liquido  per ottenere un effetto aerografo, ma possiamo liberamente usarlo sia per le creme che per le polveri!

pennelli

http://www.sedonalace.com/Cosmetic-Brushes/20/Duo-Fibre-Brush-813.aspx

Esistono in commercio anche i set di pennelli, che a un costo ridotto ci danno di tutto un po’. Ragionate sempre se ne vale la pena e soprattutto quanti pennelli vi servono veramente del kit, molto probabilmente sarà sempre più conveniente crearci il nostro kit personalizzato comprando i pennelli uno ad uno, solo così avremo la certezza di avere esattamente ciò che ci serve.

Quarto e ultimo punto: la pulizia.
Dei pennelli dobbiamo prendercene cura, questo per garantirgli una lunga vita e sempre il massimo della performance. In circolazione esistono prodotti spray per la pulizia veloce, ma attenzione perché quelli non sostituiscono il lavaggio vero e proprio che dovrete fare almeno una volta ogni 7-10 giorni per non avere problemi di batteri e sporcizia.
Per pulire i pennelli aprite il rubinetto con acqua tiepida, mettete sul palmo della mano una nocciolina di shampoo delicato, o anche sapone intimo, ruotate il pennello sul detergente e poi sciacquate bene. Metteteli ad asciugare distesi (mai a testa in su!) e una volta asciutto il pennello sarà come appena comprato e durerà anche anni, abbattendo così il costo iniziale che potrebbe inibirci un po’ ma sarà un vero e proprio investimento per la nostra bellezza.

Quindi, scegliere giustamente i pennelli renderà la nostra make-up experience più gratificante e più rapida soprattutto.

Sperimentate, giocate, azzardate e divertitevi a essere voi stesse…o qualcun’altra!
A presto con altri consigli di bellezza,
Ciao!!!

 

Make-up