È ora di buttarlo!

No, non possiamo conservare il mascara comprato alle scuole medie fino all’infinito sperando che diventi un pezzo da collezione.

A parte gli scherzi, uno dei misteri del make-up riguarda proprio le scadenze. Non esiste una “taglia unica” ma dipende dalla tipologia del prodotto ma, ancora di più, dalla conservazione. Per tutti è fondamentale essere riposti lontano dalla luce diretta del sole e in un posto asciutto (no, non accanto alla doccia!).

Il conto alla rovescia inizia al momento dell’acquisto e del primo utilizzo: proprio per questo, il mio consiglio è di scrivere sulla confezione la data con un pennarello indelebile. Inoltre, può essere utile stampare questo post (o fare uno screenshot) per averlo sempre a portata di mano ed evitare di usare prodotti scaduti, possibilmente nocivi per la nostra salute.

Dopo questa premessa, iniziamo!

3 MESI: tra i prodotti più usati, eyeliner liquido e mascara, sono quelli che vengono a contatto diretto con i nostri occhi. Inoltre, ogni volta che riposiamo l’applicatore nel tubetto, inseriamo all’interno anche nuovi germi. N.B.: ricordatevi di non “pompare” il mascara per evitare che troppa aria entri nel tubetto facendo proliferare i microbi (mi sarò spiegata?😁).

  • EYELINER LIQUIDO
  • MASCARA

www.backstagetales.com

DA 6 A 12 MESI:

  • COSMETICI IN CREMA IN VASETTO: dalle creme per il viso a fondotinta, correttore, fard e ombretti in crema conservati in confezioni “aperte” nelle quali le nostra dita sono a contatto diretto con tutto il prodotto, devono essere sostituiti spesso per evitare irritazioni. N.B.: è importante lavare bene le mani prima di prelevare il prodotto.
  • RETINOLO E VITAMINA C: questi due “supereroi della pelle” richiedono una conservazione perfetta per rimanere inalterati (luogo asciutto, lontano dalla luce, meglio ancora in frigorifero); in questo caso possono essere usati fino ad un anno ma, in caso contrario, è preferibile rimpiazzarli dopo sei mesi.

www.beautologies.net

12 MESI:

  • CREME SOLARI: pur proteggendo la nostra pelle dal sole, non riescono a fare lo stesso per mantenere le loro proprietà! Infatti, le creme solari sono particolarmente sensibili all’esposizione al sole: basta pensare che un SPF 50 comprato a Giugno, se non conservato al meglio, può trasformarsi in un SPF 15 dopo pochi mesi!
  • FONDOTINTA
  • CORRETTORE
  • SHAMPOO E BALSAMO

www.nymag.com

DA 1 A 2 ANNI: questi prodotti hanno un’ottima durata MA se si dovesse notare un cambiamento nel colore, odore o al tatto, è ora di sostituirli!

  • CREME CON DOSATORE (sottovuoto)
  • OLII E SIERI
  • PEELING
  • SCRUB

2 ANNI:

  • ROSSETTI E GLOSS: di solito non contengono acqua quindi sono meno proni alla proliferazione di batteri; il tempo, però, tende a modificarne il colore e a seccarli (soprattutto nelle versioni a lunga tenuta).
  • SMALTI: è fondamentale chiudere bene il tappo per evitare che un’eccessiva esposizione all’aria ne comprometta colore e resa.
  • COSMETICI IN POLVERE (CIPRIA, FARD, OMBRETTI): non contengono acqua quindi hanno una lunga durata; dopo due anni, però, potrebbero diventare meno performanti e/o macchiare la pelle durante l’applicazione. N.B.: ricordiamoci di lavare settimanalmente i pennelli che usiamo durante l’applicazione con uno shampoo neutro!
  • MATITE IN LEGNO: ogni volta che le temperiamo eliminiamo anche le eventuali contaminazioni quindi non devono essere sostituite spesso (dopo ogni utilizzo, però, disinfettiamo il temperino con dell’alcool).

www.pampadour.com

5 ANNI:

  • PROFUMI: se tenuti in un posto fresco e lontano dalla luce del sole, gli olii essenziali contenuti all’interno mantengono quasi inalterata la loro profumazione (al massimo, “rischia” di diventare meno persistente).

www.hercampus.com

A questo punto, niente più scuse o sguardi terrorizzati alla domanda “Da quanto tempo hai questo mascara??” (tutte le mie amiche hanno la stessa reazione): ricordatevi che i prodotti che usiamo si prenderanno cura di noi se noi per primi ci occupiamo di loro! 😉

 

Reviews