Love Actually: arriva il sequel

love actually sequel

Ricordate il lontano 2003, quando dalle sale inglesi è uscito Love Actually, uno dei cinepanettoni britannici più famosi, che tuttora viene riproposto ogni anno in televisione? Preparatevi perché presto vedremo il seguito.

love actually

In occasione del Red Nose Day che si celebra ogni due anni in Inghilterra, la BBC ha deciso di girare il sequel di Love Actually in un mini corto di 15 minuti che uscirà il 24 marzo 2017.

Il Red Nose Day, nato nel 1988 dallo stesso regista di Love Actually, Richard Curtis, è una campagna promossa dall’associazione no-profit Comic Relief, che si basa sulla convinzione che la commedia, le star del cinema e i media possano aiutare a raccogliere fondi e sensibilizzare il pubblico sulla povertà nel mondo.

La grande riuscita del film nel 2003 ha spinto il regista a idearne un seguito ed è stato confermato che il cast originale tornerà sul set per riprendere il ruolo del proprio personaggio. Nel sequel intitolato Red Nose Day Actually, ritroveremo Hugh Grant, McCutcheon, Lincoln, Knightley, Colin Firth, Lucia Moniz, Liam Neeson, Thomas Brodie-Sangster, Olivia Olson, Bill Nighy, Marcus Brigstocke e Rowan Atkinson.

love actually 3

Curtis ha confermato che Emma Thompson, che interpretava Karen, non sarà presente nel sequel perché troppo presto dalla morte della co-star Alan Rickman.

Il primo trailer è già uscito: ma cosa possiamo aspettarci dal sequel? Per adesso sappiamo solo che Mark, interpretato da Andrew Lincoln è ancora in mezzo alla strada a girare cartelloni e che Hugh Grant, il primo ministro, ballerà ancora nel film, con grande rammarico per l’attore che non ha mai nascosto il suo imbarazzo per la memorabile scena.

Ma per beneficenza questo ed altro.

Cultura