Lo smalto semipermanente fa male?

smalto semipermanente fa male

LO SMALTO SEMIPERMANENTE FA MALE ALLE UNGHIE?

A tutte noi piace avere unghie sistemate e mani curate, ma non sempre abbiamo il tempo, la voglia o la manualità per prendercene cura. Sta prendendo sempre più piede quindi, anche qui in Italia, la cura delle mani nei nail center o semplicemente dall’estetista. Più di tutti è super diffuso lo smalto SEMIPERMANENTE, più che il gel o l’acrilico.

smalto semipermanente fa male

Questa tipologia di smalto infatti viene applicata sulle unghie naturali, quindi non è necessario ricreare l’allungamento. Ed è per questo motivo che è scelto e approvato anche da chi non ama le unghie molto lunghe e con una bombatura più evidente come possono risultare quelle in gel.

Ma ecco il dubbio della maggior parte delle persone:

Il semipermanente rovina le unghie?

Ragazze SVELIAMO UN MITO:  il semipermanente, come anche il gel e l’acrilico, NON FA MALE!!! Di per sè non danneggia assolutamente le unghie!

Quello che è certo è che se applicato e soprattutto rimosso nel modo sbagliato indebolisce le unghie.

La cosa importante è quindi quella di affidarsi a professioniste e soprattutto capire quello che ci stanno facendo.

   Smalto semipermanente mesaudasmalto semipermanente estrosa

 

I passaggi non sono uguali per tutti i marchi perché ogni brand ha i suoi prodotti e quindi il suo procedimento, ma ci sono alcune fasi di base che vengono effettuate in ogni caso.

Una di queste è la bufferizzazione, quindi prima di applicare il primer o base o il colore nel caso degli one step/one phase, l’unghia viene opacizzata ma DELICATAMENTE! Non deve assolutamente essere limata con forza, ma solo bufferizzata quindi viene appunto usato un buffer o una lima con grana molto molto delicata perfetta per le unghie naturali.

(Esempio di applicazione di semipermanente: Estrosa)

Questo è uno dei passaggi a cui stare più attente! Non facciamoci rovinare le unghie!

Come si toglie lo smalto semipermanente?

Altro passaggio fondamentale è la RIMOZIONE, passaggio quasi dolente e motivo principale per cui molte persone poi scelgono di abbandonare il semipermanente.

one-phase-gel-polish-115-t-aime

PERSISTANCE-DESERT-SUNSET Esempi di semipermanente one phase

Lo smalto semipermanente può essere rimosso con due metodi principalmente, cioè con il metodo del “cartoccio” oppure con la lima.

Immagine

Nel primo caso viene lasciato in posa un solvente che scioglie la gran parte dello smalto e dopo aver eliminato l’eccesso, si completa il lavoro con la lima; nel secondo si interviene direttamente con la lima.

Proprio nel secondo caso dobbiamo prestare tantissima attenzione, evitando quindi che l’unghia naturale venga stressata e limata quindi “grattata” troppo. In questo caso avremo unghie arrossate e soprattutto molto più indebolite e sottili!

Quindi ragazze lo SMALTO SEMIPERMANENTE FA MALE??? La risposta giusta è NO, NON FA MALE MA deve essere APPLICATO E RIMOSSO CORRETTAMENTE!

Spero che questo post vi sia stato utile!!

Un bacione, Ale ♥

Nails