“Il racconto dell’ancella” e la fine della libertà delle donne

Il racconto dell’ancella

Il 26 aprile sulla piattaforma americana Hulu è cominciata la serie tv Il racconto dell’ancella (The Handmaid’s Tale), che racconta di un mondo in cui le donne hanno perso qualsiasi libertà.

La storia è tratta dall’omonimo romanzo distopico di Margaret Atwood, pubblicato nel 1985 e tradotto in italiano tre anni dopo. La durezza del mondo in esso rappresentato è tale che, dopo la sua uscita, il libro fu bandito in alcune scuole superiori americane. Atwood rispose di non essersi inventata nulla e che ogni scena di violenza inflitta alle donne è tratta da pratiche messe realmente in atto in vari momenti storici e in diverse società.

Il racconto dell'ancella romanzo

Il racconto dell’ancella serie tv – La storia

Il racconto dell’ancella è ambientato su un pianeta, il nostro, devastato dalle guerre e dall’inquinamento, in un tempo non specificato, che potrebbe essere anche un futuro non troppo distante da noi. Gli Stati Uniti d’America non esistono più e al loro posto c’è la società di Gilead, una teocrazia creata da un gruppo di estremisti religiosi cristiani che hanno tolto qualsiasi libertà al sesso femminile.

Le donne sono suddivise in diverse categorie in base alla loro funzione e sono di proprietà degli uomini. Tra queste, le Ancelle sono le sole donne fertili, e hanno l’unico scopo di garantire dei figli ai gerarchi, le cui mogli sono sterili.

Si tratta quindi di una serie tv intensa e terrificante che, anche se racconta di una realtà estrema e – si spera – difficilmente realizzabile, fa leva su tutta una serie di questioni legate alla libertà femminile che sono di estrema rilevanza nelle nostre società.

Il racconto dell'ancella

L’attrice Alexis Bledel in una scena della serie

Il racconto dell’ancella serie tv – dove vederla

Una delle attrici de “Il racconto dell’ancella” è la bellissima Alexis Bledel, la Rory di “Una mamma per amica”, che è anche la protagonista di una delle scene più cruente. Alexis, in un dibattito durante la presentazione della serie al Tribeca Film Festival, ha dichiarato che si augura che la forza dei temi trattati possa spingere i giovani verso un maggior impegno politico e a fare qualcosa per il bene comune.

Per ora la serie tv il racconto dell’ancella è in onda in America dal 26 aprile sulla piattaforma Hulu, ma spero davvero che arrivi al più presto anche in Italia. Nel frattempo, siccome la versione italiana del libro di Atwood è praticamente introvabile nel nostro paese, mi auguro che le case editrici provvedano alla ristampa.

Se vi interessa, potete leggere il romanzo in inglese (è disponibile anche per Kindle).

Un ottimo venerdì dal Team Delight!

Cultura