Girl Power! Tre romanzi da leggere sotto l’ombrellone

Girl Power! Tre romanzi da leggere sotto l’ombrellone

Siamo finalmente ad agosto, e molte/i di noi avranno la possibilità di staccare dal lavoro per andare in vacanza e godersi il meritato riposo. Ho pensato quindi di consigliarvi tre grandi libri tutti al femminile che non devono mancare nella vostra lista e che possono essere letti sotto l’ombrellone (o in montagna, o in città!).

Nell’elenco potenzialmente infinito di letture necessarie a divenire degli esseri umani migliori, ho scelto tre titoli: uno ottocentesco, uno scritto verso la fine del Novecento e uno più recente. Tutti quanti sono scritti da donne e parlano di donne, di ribellione ai ruoli prestabiliti e di forza femminile. Da leggere e da regalare ad amiche, mamme, zie, ma anche ai maschietti, che statisticamente leggono meno romanzi delle donne, e raramente leggono romanzi scritti da donne.

Il grande classico: Jane eyre di Charlotte Brontë (1847)

Jane Eyre è una pietra miliare della letteratura, un capolavoro che merita di essere letto e riletto. È il romanzo di formazione di Jane Eyre, una giovane orfana che studia per diventare insegnante e va a fare da istitutrice alla figlia del misterioso Mr Rochester, scoprendo così il suo terribile segreto. Jane è un’eroina anticonformista e ribelle, e rappresenta il modello di tante eroine contemporanee.

Un romanzo distopico: Il racconto dell’ancella di Margaret Atwood (1985)

Da questo romanzo è stata tratta di recente una serie tv americana, di cui vi parliamo in questo articolo. Proprio grazie alla serie tv, la casa editrice Ponte Alle Grazie ha finalmente pubblicato una nuova edizione italiana del romanzo, che era praticamente introvabile. È un romanzo distopico, ovvero racconta di un mondo inventato in cui le donne hanno perso qualsiasi libertà, sono suddivise in categorie a seconda della loro funzione e sono di proprietà degli uomini. Sin dalla sua prima apparizione, questo libro spaventoso e crudele non ha mai smesso di stupire e far riflettere.

Il romanzo contemporaneo: L’amica geniale di Elena Ferrante (2011)

Infine, vi propongo uno dei casi letterari più discussi degli ultimi tempi. Scritto da un’autrice la cui vera identità continua a rimanere segreta, racconta della storia di due amiche nella Napoli degli anni ’50. La crescita delle ragazze coincide con i cambiamenti cui va incontro il nostro Paese e si incrocia con le storie di tanti altri personaggi. Se alla fine non ne avete abbastanza, potrete leggere i successivi tre volumi, che raccontano dell’età adulta e della vecchiaia delle due protagoniste (Storia del nuovo cognome, Storia di chi fugge e di chi resta, Storia della bambina perduta).

Avete già letto questi libri? Quali sono le vostre letture estive?

Un ottimo weekend dal Team Delight!

Cultura