Emma Stone e la sua “Battaglia dei sessi”

Emma Stone battaglia dei sessi

L’attrice Emma Stone, fresca di premio Oscar come migliore attrice per il film La La Land, è tornata sul set per interpretare la tennista statunitense Billie Jean King, oggi 73enne.

Il film in questione si intitola The Battle of the Sexes e racconta l’epico scontro avvenuto sul campo da tennis il 20 settembre 1973 tra la giovane Billie Jean King e l’ex campione 55enne Bobby Riggs (interpretato da Steve Carell), che aveva affermato che i giocatori di sesso maschile erano decisamente superiori alle donne.

Billie Jean accettò la sfida e vinse la partita, realizzando così la prima vittoria di una donna contro un uomo sul campo da gioco.

Naturalmente l’anno dello scontro non è casuale: gli anni ’70 sono quelli delle lotte per la parità di diritti tra uomo e donna e della rivoluzione sessuale, e la vittoria di Billie Jean King rappresentò un vero e proprio evento televisivo e sociale.

Come sottolinea lo sceneggiatore Simon Beaufoy, “Un sacco di persone guardarono quell’incontro nel 1973, e dopo quel match tornarono al loro posto di lavoro dicendo ‘Non sarò più pagata di meno dei ragazzi che siedono al mio fianco facendo il mio stesso lavoro’. Quel match ebbe un impatto importante sulla gente“.

Inoltre, il film racconta anche di alcuni retroscena delle vite dei due tennisti, come l’omosessualità di Billie Jean, che all’epoca aveva una relazione con la sua segretaria, Marilyn Barnett.

L’attrice Emma Stone ha dichiarato di non aver praticamente mai giocato a tennis e di essersi preparata a interpretare il ruolo allenandosi per tre mesi tutti i giorni. Inoltre, si tratta della prima volta in cui l’attrice interpreta un personaggio realmente esistito. Emma ha quindi sentito di dover faticare il doppio per rendere giustizia ad una grande donna come Billie Jean, che tutt’oggi si batte per l’emancipazione femminile.

Il film arriverà nei cinema italiani il 19 ottobre.

Vi incuriosisce questo film?

Un ottimo venerdì dal Team Delight!

Cultura