Eataly compie dieci anni

Eataly compie dieci anni

Chi non è mai stato da Eataly? Alzi la mano chi non si è perso nella miriade di leccornie offerte, tra le delizie provenienti da ogni regione d’Italia ed ha assaggiato, gustato qualunque cosa. Eataly è più di un negozio o una serie di ristoranti, è l’esperienza cibo creata da Oscar Farinetti. Eataly compie dieci anni e annuncia importanti novità.

Oscar Farinetti è un signore sorridente e sornione, adesso protagonista di un spot Vodafone dedicato alle aziende italiane, ed è anche il deus ex machina di Eataly.

Eataly, proprio in questi giorni, compie dieci anni. Dieci anni per fare del cibo italiano un’eccellenza, dieci anni per creare un impero nel mondo. Dieci anni per creare un’immagine, un luogo icona, una comunicazione vincente, un e-commerce che soddisfa, in Italia, migliaia di utenti.

Eataly compie dieci anni

Oscar Farinetti, fondatore di Eataly

La conoscenza del cibo è bassissima. Meno del 35% degli italiani sa la differenza fra grano tenero e grano duro, ma più del 60 sa cos’è l’Abs. Perché quelli che vendono auto spiegano cos’è l’Abs, mentre chi vende cibo non spiega nulla. Oscar Farinetti

Farinetti  allo scoccare della mezzanotte e poco prima di dar vita ai festeggiamenti, ha fatto importanti rivelazioni: nel 2018 l’azienda sarà quotata in borsa e ci saranno presto l’apertura di nuovi Eataly a Mosca, Los Angeles, Toronto, Parigi e Londra (Fonte Ansa).

Eataly, la cucina, fucina, che porta il Made in Italy nel mondo, sogna di espandersi nel sud est asiatico. Sarà questo il prossimo obiettivo dell’azienda di Farinetti?

Nel pieno boom dei programmi gastronomici, di chef che diventavano divinità, Eataly faceva del cibo italiano un’esperienza. Entrare da Eataly, oggi come ieri, vuol dire compiere un viaggio alla scoperta dell’eccellenze italiane, vuol dire scegliere di far diventare il pranzo e la cena l’avvenimento della settimana.

Fonte: Scattidigusto

Fonte: Scattidigusto

Noi italiani siamo l’uno per cento del pianeta. Una pulce. Ma per una serie di circostanze siamo considerati i più “fighi”. Gli stranieri ci disistimano come senso civico, ma adorano la nostra qualità della vita. Quindi bisogna esportare bellezza: agroalimentare, moda e design, industria manifatturiera di precisione, arte e cultura.

Oscar Farinetti

Da Eataly si può viaggiare facendo pochi passi, si possono scoprire ogni giorno piatti nuovi, si possono acquistare prodotti gastronomici di cui non si conosceva l’esperienza, si può essere, semplicemente italiani, fedeli adepti dell’unica religione di Stato: la cucina.

Eataly compie dieci anni e per festeggiare propone in questi giorni una selezione di prodotti in offerta che ripercorrono la storia e che più lo rappresentano.

Buon Compleanno Eataly!

Cultura