Cose da fare durante le vacanze di Natale: leggere Frida di Vanna Vinci

frida1

Frida Kahlo. Operetta amorale a fumetti di Vanna Vinci

Ci sono donne, e poche artiste, capaci di diventare icone come Frida Kahlo. L’artista, ma soprattutto la donna, sono raccontate, entrambe,  in un importante volume di Vanna Vinci: Frida. Operetta Amorale a fumetti. Tra le cose da fare durante le vacanze di Natale: leggere Vanna Cinci, diventa, quindi, indispensabile.

Il 17 settembre 1925 la vita della giovane Frida Kahlo, figlia della rivoluzione messicana, ragazza poco avvezza alle convenzioni sociali, figlia di una famiglia benestante di Coyoacan, cambia irrimediabilmente.

Salita su un autubus dopo la fine delle lezioni, resta coinvolta in un terribile incidente d’autobus che cambierà per sempre la sua vita.

Non che prima la vita fosse stata per Frida meno dura: affetta dalla nascita da spina bifida, aveva conosciuto fin dalla più tenera età le difficoltà della sua condizione. Ma questo non le impedì di crescere con un carattere forte e volitivo.

Frida Kahlo. Operetta amorale a fumetti di Vanna Vinci

Frida di Vanna Vinci, 24 ore Cultura, 154 pagg, 19 euro.

L’incidente ebbe conseguenze terribili: la colonna vertebrale si ruppe in tre punti, si frantumò il femore, si ruppero le costole, la spalla per le quali subì decine di operazioni. Fu costretta, al letto, per anni, e come unico sfogo ebbe l’arte. Allestito in fretta in furia un piccolo atelier, le fu possibile comunicare con il mondo, e soprattutto con se stessa grazie ad uno specchio collocato in alto e ad una tela fissata su un trabiccolo in modo che potesse dipingere a letto.

Iniziò così un periodo terribile ma anche profondamente ispirato per l’artista messicana che la portò a realizzare alcune delle sue opere più iconiche.

Nei quadri di quel periodo, realizzati a letto, in un’immobilità quasi assoluta, Frida raccontava la sua vita, il tormento della sua condizione. Dipingeva se stessa e i suoi dolori in una mistica surreale, aggiungendo alla sua realtà una dimensione onirica in cui si rintracciavano i sogni e le speranze di una giovane donna.

Frida Kahlo. Operetta amorale a fumetti di Vanna Vinci

Frida che si confronta con sua compagna di sempre: la morte.

Ma nel periodo della sua lunga malattia Frida ebbe a che fare con un’amica invadente e pretenziosa: la morte. E’ con lei che la Frida di Vanna Vinci si confronta durante tutta la narrazione, è a lei che viene affidato il ruolo di interlocutrice in una storia che mescola passioni, tradimenti, profonde gioie e dolori come nella vita di ogni singola donna.

Il tratto inconfondibile di Vanna Vinci, che già si era ispirata ad altri figure come La Casati e Tamara de Lempicka, icona dell’Art Déco, ci porta alla scoperta di fatti e avvenimenti nella vita delle pittrice spagnola e ce la restituisce eroina del suo tempo ma soprattutto guerriera nei confronti della vita.

Un diario per ricostruire una vita: dall’infanzia, all’incidente, fino all’amore tormentato con Diego Rivera, la passione per la pittura e la scoperta di un mondo onirico nel quale si sono riconosciute generazioni di donne.

Il consiglio per le cose da fare durante le vacanze di Natale è leggere Frida di Vanna Vinci, 24 ore Cultura, 154 pagg, 19 euro.

Cultura