Ansia e Stress, 7 Tecniche per Combatterli!

Ci troviamo spesso in periodi della nostra vita, che spesso portano con sé quello stato di ansia e di stress e quella tensione che spesso ci sfuggono di mano e ci fanno vedere ostacoli di soli 50 cm, alti più di 2 metri.

Così, rischiamo di farci sopraffare dall’ansia e dallo stress e di farci offuscare, da rimbombanti pensieri neri, le nostre bellissime giornate di sole che la natura ci regala.
Niente panico! Oggi proviamo a trovare insieme qualche soluzione per combattere l’ansia e questo stress da lavoro/scuola/esame:

1. Sfogarci. Se sentiamo che un pensiero assillante ci perseguita da ormai giorni, cacciamolo via, o almeno, cacciamolo in fondo alle nostre priorità, pian piano se ne andrà da solo!
Come? Usciamo a fare una corsa, scriviamolo su un foglio e stracciamolo in mille pezzi, facendoci anche un fantastico urlo liberatorio! (E chisseneimporta che qualcuno ci sente, ci stiamo sfogando!). A proposito, non dimentichiamo di parlarne con qualcuno: accumulare pensieri negativi ed ansia non può far altro che peggiorare la situazione!

2. Ripeterci mantra positivi. La mattina appena sveglie, a pranzo, durante il pomeriggio, prima di una verifica, di un esame o di qualsiasi altro ostacolo da superare, ripetiamoci dei mantra positivi, più volte e con convinzione: questo ci aiuterà tantissimo.
Quando sentiamo che sta per prenderci la paura, fermiamoci, respiriamo lentamente (vedi n. 3) e iniziamo a ripeterci “IO CE LA POSSO FARE, IO CE LA FACCIO, IO SONO CAPACE”.
Altri celebri mantra, potrebbero essere “Devi essere il cambiamento che vuoi vedere nel mondo” (Gandhi); “Siate affamati, siate folli” (Steve Jobs); oppure “Chi vince gli altri è forte; chi vince se stesso è potente” (Lao Tzu).

3. Rallentare il respiro. Che significa? Significa: fermarci, inspirare lentamente ed espirare lentamente, per almeno tre volte per almeno tre cicli. Rimanere un attimo sedute, attendere che il momento di ansia pian piano si calmi, poi rialzarci, bere un bicchiere d’acqua e ripartire. Questo significa.

4. Non dare spazio a pensieri negativi. Prendiamo carta e penna e facciamo elenchi di concetti (o cose) positive: elenco delle amiche che abbiamo, elenco dei successi che abbiamo ottenuto ultimamente, elenco dei nostri colori e vestiti preferiti, elenco delle vacanze che vorremmo fare, elenco delle persone che vorremmo incontrare, elenco delle frasi che ci piacciono tanto.
Poi, mettiamo questi elenchi sulla nostra scrivania e quando inizia a prenderci l’ansia, lo stress o il panico, iniziamo a leggerli e scriviamone ancora altri! La positività porta positività e riduce lo spazio della negatività.

5. Via ai brutti vizi. Spesso si crede che in un cattivo momento, farsi una bevuta (alcolica) ci faccia distrarre e rilassare. Purtroppo non è così, alcool e fumo aumentano la tachicardia, favorendo l’ansia e lo stresso. Perciò? Non c’è altra soluzione: togliamoci questi vizi!

6. Penultimo, che si ricollega un po’ a quello precedente, il semplice ma non trascurabile consiglio di dormire e mangiare in modo regolare.

7. Impegnare la nostra mente in progetti creativi. Gli studiosi hanno scoperto che impegnare la mente in progetti creativi contribuisce a combattere i meccanismi che il nostro cervello attiva quando ci sentiamo in uno stato di ansia e stress. Possiamo creare un porta trucchi fai da te, oppure organizzare una serata beauty tra amiche, oppure ancora dedicare del tempo ad imparare la nostra canzone preferita.

Anche per oggi è tutto amiche! Sono consigli semplici, e, ci tengo a precisarlo non per condizioni mediche; per quello ci sono professionisti pronti ad aiutarvi.
Ricordatevi di non farvi abbattere dalle difficoltà e di farvi strada con l’impegno ed il sorriso, perché le soddisfazioni arrivano per tutti!

Categoria