Alta moda Parigi 2018

Christian Dior, Parigi, 22 gennaio 2018
(FRANCOIS GUILLOT/AFP/Getty Images)

Le Fashion Week per la moda Autunno-Inverno 2018 si terranno a febbraio nelle più importanti città della moda: si inizierà con New York, per poi volare a Londra, Milano ed infine Parigi. Proprio in quest’ultima città però non sono tardati ad arrivare gli eventi di moda, prima con le sfilate Uomo (leggi QUI l’articolo sull’ultima sfilata di Kim Jones per Louis Vuitton) e poi con quelle di Alta Moda.

L’haute couture, ovvero l’alta moda parigina, è “andata in scena” dal 22 al 25 gennaio ed ha presentato le collezioni Primavera-Estate 2018.

A differenza delle Fashion Week che presentano capi per l’anno dopo, le sfilate di Alta Moda presentano quelli della stagione immediatamente successiva, ma per fare ciò le aziende devono rispettare determinati parametri indetti dal ministero francese dell’Industria e dalla Federazione francese della moda. L’azienda in questione deve avere un laboratorio a Parigi con non meno di venti dipendenti a tempo pieno, presentare due collezioni l’anno a Parigi e confezionare abiti su misura per le clienti. Proprio per questo è considerata Alta Moda, per il lusso di abiti sartoriali che richiedono tantissime di ore di realizzazione.

Iniziamo con Dior che ha presentato una collezione surrealista ispirandosi alle opere di Salvador Dalì e Renè Magritte. Maria Grazia Chiuri, direttrice creativa di Dior, ha deciso di accostare ai capi le sue solite frasi, stavolta però con dei tatuaggi temporanei sul corpo delle modelle.

Christian Dior, Parigi, 22 gennaio 2018 (FRANCOIS GUILLOT/AFP/Getty Images)

alta moda10

Chanel e Karl Lagerfeld puntano sul romanticismo: il colore principale è stato il rosa e le modelle hanno sfilato in un giardino fiorito; l’abito da sposa è stato invece uno smoking con maniche piumate.

alta moda9

alta moda8

alta moda7

Quella di Valentino è stata una delle collezioni più apprezzate: l’alta moda di un tempo alleggerita, creando dei capi da indossare ogni giorno. La collezione è voluta essere anche un omaggio agli artigiani, dando ad ogni abito il nome di un sarto o sarta presenti nei laboratori di Valentino.

Valentino, Parigi, 24 gennaio 2018 (Pascal Le Segretain/Getty Images)

alta moda11

Jean Paul Gaultier ha creato una collezione-tributo agli anni ’80 per omaggiare lo stilista Pierre Carden.

alta moda6

alta moda5

Jean Paul Gaultier, 24 gennaio 2018 (AP Photo/Francois Mori)

Armani Privè invece mette in scena gli abiti-nuvola: abiti leggeri e vaporosi con le sfumature del cielo.

alta moda3

alta moda4

Tra le altre sfilate si sono viste anche quelle di Ralph & Russo, unica marca britannica, Giambattista Valli, Givenchy, la statunitense Proenza Shouler, la cinese Guo Pei ed Elie Saab.

Style