4 app antiviolenza per sentirsi più sicure

app antiviolenza 3

Purtroppo, sempre più donne si sentono in pericolo a camminare per strada. Che sia giorno o notte, la prudenza non è mai troppa. Ecco perché abbiamo scelto per voi 4 app antiviolenza per essere più sicure o per chiedere aiuto nelle situazioni di pericolo.

app antiviolenza

SOS Stalking

App che permette di trovare i centri antiviolenza più vicini in base alla propria posizione. L’app, sviluppata da un team di avvocati e psicologi, permette inoltre di mettersi in contatto con loro attraverso un forum. In questo modo le vittime possono usufruire di una consulenza gratuita sulla propria situazione.

app antiviolenza

Siamo sicure!

“Siamo sicure!” è un’app pensata soprattutto per sventare possibili attacchi. L’app è dotata di effetti sonori e allarmi per attirare l’attenzione in caso di attacco. Funziona da torcia e da decalogo con consigli su come evitare aggressioni. Ciò che la rende veramente utile però è il tasto chiamata al 112 e il tasto che permette di mandare un SMS di aiuto con la propria posizione a numeri selezionati in precedenza dalla propria rubrica.

app antiviolenza

Where are you?

Un vero e proprio bottone antipanico che permette di chiamare il 112 geocalizzando la vittima. La richiesta d’aiuto parte subito e viene inviata ad una centrale che individua la vittima e la soccorre. L’app permette inoltre di registrare i propri dati personali e i propri numeri ICE (In Case of Emergency) che contatteranno la centrale al posto vostro in caso di bisogno.

app antiviolenza

Secure Woman 2.0

App sviluppata per rendere la donna sicura in tutti i campi. Quest’app collegherà il vostro smartphone ad una centrale operativa che, se chiamata, ti accompagnerà nelle situazioni dove non ti senti sicura. Grazie ad un pulsante, lo smartphone verrà messo in modalità “sentinella”. Questa modalità permetterà di contattare la centrale semplicemente scuotendo il cellulare. Per chi fa sport, la modalità outdoor è essenziale. In caso di pericolo, basterà staccare gli auricolari dal telefono per far partire una chiamata di aiuto

Cultura