3 cose del 2016 da ricordare

3 cose del 2016 da ricordare

Il 2016 sta finendo e, come spesso accade, capita di ripensare ai 12 mesi appena trascorsi in cerca dei ricordi più significativi. Tra i moltissimi eventi accaduti quest’anno, alcuni belli e altri decisamente di meno, ho ripensato a tre cose che hanno costituito un passo in avanti per la parità di genere nel mondo. Non è nemmeno lontanamente un elenco esaustivo ma è un buon inizio per riflettere sui piccoli e grandi eventi che ci hanno condotti al 2017.

Il film Suffragette

3 cose del 2016 da ricordare

Il film è uscito in Italia il 3 marzo del 2016. Diretto da Sarah Gavron con un cast del livello di Maryl Streep, Carey Mulligan e Helena Bonham Carter, racconta la storia del movimento suffragista femminile nel Regno Unito. La pellicola mostra le battaglie quotidiane delle donne, ironicamente definite “suffragette”, per ottenere il diritto di voto nell’Inghilterra di inizio Novecento. Vale la pena vederlo per scoprire una parte fondamentale e poco conosciuta della storia europea.

Una donna candidata alla presidenza americana

3 cose del 2016 da ricordare

Non ha vinto, anzi, è stata contestatissima, ma rimane il fatto che nel 2016, dopo 227 anni e 44 presidenti, Hillary Clinton è stata la prima donna a candidarsi alla presidenza degli Stati Uniti d’America. Le dobbiamo il fatto che dopo di lei non sembrerà più un’idea così lontana avere una presidente di sesso femminile alla guida di uno dei paesi più potenti del mondo.

Io ci sono: la storia di Lucia Annibali

3 cose del 2016 da ricordare

Lucia Annibali la conoscete tutti, è l’avvocata civilista che nel 2013 apre la porta di casa e trova due uomini nascosti nel buio che le rovesciano addosso dell’acido solforico, ustionandola gravemente. Il mandante è chiaro fin da subito: è il suo ex fidanzato, anch’egli avvocato, che non sopporta di non averla più nella sua vita e che aveva già cercato di ucciderla manomettendole l’impianto del gas dopo averle rubato una copia delle chiavi di casa. La coraggiosa Lucia non si lascia abbattere un momento e oggi si occupa di tanti progetti per prevenire la violenza di genere. A novembre del 2016, dal suo libro “Io ci sono: la mia storia di non amore” è stato tratto un film prodotto da Rai Fiction e Bibi Film che potete vedere gratuitamente su RaiPlay, dove ad interpretare Lucia è l’attrice Cristiana Capotondi.

Buon anno nuovo!

Cultura