10 libri da regalare e regalarsi a Natale

Libri da regalare

La festa più attesa dell’anno è alle porte. Fatto l’albero e il presepe è tempo di pensare ai regali di Natale. E quali regali, se non libri? Una selezione di dieci libri da regalare e regalarsi a Natale, e sì ce ne sono per tutti i gusti!

il-labirinto-degli-spiriti

Il labirinto degli spiriti di Carlos Ruiz Zafón, Mondadori, 819 pagg, 19 euro

La saga iniziata con L’ombra del vento è arrivata al suo ultimo appuntamento. Il lunghissimo appuntamento finale sarà il regalo perfetto per questo Natale. L’ombra del vento era arrivato in libreria nel 2001 e fine dalle prime settimane si era affermato come uno dei più grandi successi letterari della storia. Il labirinto degli spiriti, dopo Il gioco dell’angelo, e Il prigioniero del cielo, chiude il cerchio e ci riporta lì, dove tutto era iniziato, a Barcellona negli anni ’50.

La

La Spia, Paulo Coelho, La Nave di Teseo, 206 pagg, 14 euro

Quando Paulo Coelho arriva in libreria è necessario prestare la massima attenzione. Quello appena uscito per La Nave di Teseo è sicuramente uno dei migliori libri da regala e regalarsi a Natale. A Parigi, nella prigione di Saint – Lazare, è rinchiusa Mata Hari. La donna, per noi, un vero e proprio mito di femminilità e libertà, non godeva dello stesso rispetto agli inizi del ‘900. In questo libro, Paulo Coelho, racconta di una Mata Hari che, prossima alla condanna per spionaggio, racconta alla figlia, in un lungo flusso di coscienza, la sua vita.

Caos, Patricia D. Cornwell

Caos, Patricia D. Cornwell, Mondadori, 344 pagg, 18 euro

Kay Scarpetta e Patricia Cornwell arrivano in libreria con Caos e, con questo volume, sia arrivati a quatto 24. E’ questa la cifra raggiunta dalla Cornwell per i libri con protagonista l’elegante investigatrice con la passione per la cucina. In questo libro si susseguono una serie di morti sospette, uno strano strumento portatore di morte rischia di diventare un’arma pericolosissima.

La bella addormentata in quel posto

La bella addormentata in quel posto, Lucia Littizzetto, Mondadori, 187 pagg, 15 euro

“È uscita una nuova bambola, una specie di Barbie, però racchia. La Barbie cessa. La Barbie cozza. Ha la cellulite, le smagliature, le cicatrici e i brufoli adesivi che puoi appiccicarglieli addosso. Ma la cellulite non si stacca… volevo dirlo al ‘barbaio’, al ‘barbigrafo’. Magari si staccasse! La cellulite non la togli neanche con il raschietto per levare il ghiaccio” Torna in libreria l’attrice più irriverente della tv e anche questa volta ci sarà da ridere!

Avremo sempre Parigi

Avremo sempre Parigi, Serena Dandini, Rizzoli, 429 pagg, 17 euro

Serena Dandini ci porta nella sua città del cuore, Parigi. Grazie ad un dizionario, tutto personale, che parte dalla A di Arrondissement alla Z di Zinc attraversando la G di Gare, la M di Muri e la V di Verne, saremo accompagnate in una visita guidata nella ville lumiere. Chi di noi non ama Parigi?

Le cure domestiche

Le cure domestiche, Marilynne Robinson, Einaudi, 199 pagg, 15 euro

Helen è nata a Gingerbone, nella cittadina tristemente famosa perché il lago vicino alla città è stato teatro di un tragico disastro ferroviario. Helen sente il richiamo della sua terra e in particolare di quel lago, dove ritornerà e al quale affiderà per sempre la sua vita. Ruth e Lucilie, le figlie di Helen, saranno affidate alla terra natia e alla famiglia delle madre che non hanno mai conosciuto.

Le tre figlie di Eva, Elif Shafak,

Le tre figlie di Eva, Elif Shafak, Rizzoli, 447 pagg, 17 euro

Peri ha ormai 35 anni, tre figli, un marito ed una vita ad Instanbul. Del suo passato, dei studi ad Oxford rimangono pochissime tracce, finché, un giorno, dalla borsa fiorisce una vecchia polaroid che la ritrae insieme a Shirin e a Mona, sue carissime amiche dei tempi dell’università con il professor Azur, suo docente e primo amore di Peri. E’ tempo di ricordare, è tempo di riflettere sulla  spiritualità, la politica, l’amicizia, i sogni infranti e la condizione della donna.

Le tre figlie di Eva, Elif Shafak,

Storie di Natale, AA VV, 299 pagg, 11,90 euro

Che fate, volete perdervi le Storie di Natale di Sellerio? Tra gli altri: Antonio Manzini, Alicia Giménez-Bartlett e Camilleri.

Gli assalti alle panetterie

Gli assalti alle panetterie, Haruki Murakami, 57 pagg, 12 euro

Igor Tuveri da forma e colore ad un racconto di Murakami. Quello che viene fuori è un racconto che vi terrà incollati alle pagine dalla prima all’ultima pagina. Un gruppo di giovani male in arnese è cosi affamato da decidere di ricorrere agli estremi rimedi: rapinare una panetteria. Non per il denaro, ma per il pane. Quando arrivano però nel negozio scelto “per il colpo” hanno la prima di molte sorprese. Il panettiere non si opporrà in nessun modo all’esproprio, anzi sarà ben felice di dare loro il pane, a patto che facciano una cosa, una cosa molto semplice per lui: ascoltare un brano di Wagner.

lettori-selvaggi

Lettori selvaggi,  Giuseppe Montesano, 1920 pagg, 42 euro

Quest’opera-mondo, che racconta la creatività umana, la letteratura, il pensiero, le arti figurative e la musica, dai lirici greci a Bob Dylan, da Catullo a Maria Callas, dal Gilgamesh a Roberto Bolaño – ognuno può trovare il ”da/a” che preferisce, il più divertente, il più coerente, il più assurdo, il più iperbolico – è forse, prima di tutto, un atto d’amore.

Cultura